Home » Articoli » Time-management per le mamme di oggi!

Time-management per le mamme di oggi!

Time-management per le mamme di oggi! - "AniMa" l'anima delle mamme

“La semplicità è la necessità di distinguere sempre, ogni giorno, l’essenziale dal superfluo” Ermanno Olmi

 

 

Sappiamo tutti che oggi la mamma non è solo una mamma. La maggior parte delle donne deve conciliare lavoro, casa, qualche impegno personale e si da per scontato che tutto fili alla perfezione.Sfido qualunque donna che, con 2 figli, 1 marito e il lavoro da gestire, non provi poi un nervoso incontrollabile quando le suggeriscono con dolcezza: “Ti vedo un po’ stanca, dovresti dedicare più tempo a te stessa”. Quando?!  Come?! Per riuscire a dedicarsi del tempo nella quotidianità di oggi bisogna essere guru di time management, bisogna sapere assegnare delle priorità, bisogna essere tranquilli e centrati, per riuscire a gestire il flusso delle informazioni che provengono dal esterno, cosi come tutti gli imprevisti che ogni giorno ci scombinano i piani! Insomma, al giorno d’oggi bisogna essere un imprenditore perfetto della propria vita per riuscire a “starci dentro”.

Proviamo insieme a vedere cosa possiamo fare nel nostro piccolo per alleggerire questo quotidiano pieno di impegni? Come possiamo ottimizzare il nostro tempo per riuscire ad essere più tranquille per poter veramente dedicarci del tempo esclusivo? Perché, nella realtà dei fatti, più siamo serene e coccolate, meglio siamo organizzate; meno siamo organizzate,  più siamo nervose e facciamo fatica ad espletare tutti gli obiettivi che ci siamo prefissate!

Avendo letto un po’ di libri sulla gestione del tempo e ricercando informazioni in internet ho trovato 5 regole che sembrano essere utili:

  1. Impara ad avere rispetto del Tuo tempo, permettendo anche agli altri di nutrire la considerazione del tuo tempo. Dire No può essere educativo per i nostri figli, consentendo loro di sviluppare l’autonomia, la maturità e l’autostima. Dire No al proprio partner può essere altrettanto terapeutico: una donna sempre accondiscendente e disponibile rischia di perdere la considerazione del proprio compagno, per sentirsi poi frustrata ed insoddisfatta.
  2. Comprati un agenda!

Ogni giorno ci sentiamo sopraffatti da tutto quello che dobbiamo svolgere e fare. Dobbiamo seguire i nostri impegni, quelli dei figli, i lavori di casa e… spesso anche gli impegni del marito! E’ impossibile tenere tutto in testa. E’ inevitabile che ci sfugga qualcosa. Comprando una semplice agenda e annotando sulla carta tutti i nostri impegni, vedrete che quello che sembrava una montagna insormontabile diventerà molto più chiaro e meno pesante.

 

-          Il consiglio è di impostare tutte le faccende domestiche più o meno negli stessi giorni e nello stesso orario per far si che diventano quasi automatizzate. In questo modo diventeranno di routine e si libererà del tempo per raggiungere i nostri obiettivi con maggiore soddisfazione personale.  Ad esempio, caricare lavatrice ogni mattina, stirare di Mercoledì, stabilire il menu settimanale, fare spesa nel weekend, controllare posta solo per 20 minuti ogni mattina, seguire FB solo per 1 ora la sera etc

-          Stabilire gli obiettivi da raggiugere o annotare le cose che vorresti fare è il modo migliore per non dimenticare il da farsi passando  cosi da una routine disorganizzata ad un perfetto ménage quotidiano.  Finire un progetto, organizzare una gita con la famiglia, una uscita con amici, iscriversi in palestra diventa una cosa più fattibile e meno stressante da gestire se messe in agenda con cognizione di causa.

-          Una volta pianificato – agisci! Avere l’agenda è come avere il navigatore che ti aiuta ad arrivare a destinazione. Dedicati  a una priorità alla volta, evitando multi-tasking che fa uno disperdere le energie e, quando è stata raggiunta, depennala dalla lista. Questo ti aiuta a procedere in maniera ordinata e, vedere la tua lista che man mano si assottiglia, ti aiuta a sentirti efficiente e produttiva.

 

3. Legge economica Principio di Pareto. l’80% dei vantaggi di ciò che fai della tua vita viene dal 20% delle attività in cui ti impegni: ossia è meno lavoro più risultati. Quante volte alla fine della giornata ci sentiamo distrutte ma ci rendiamo conto di aver combinato poco o niente? Ciò che conta non è quanto fai, ma quanto di ciò che fai, è davvero importante. Il segreto è imparare ad individuare e concentrarsi su quei pochi elementi davvero funzionanti per ciascuno di noi, e lasciare perdere tutto ciò che è superficiale e inutile. E’ una legge applicabile a qualsiasi campo della vita!

-Prima di tutto impara a delegare, sia al lavoro che a casa. Non pensare di poter arrivare ovunque e controllare tutto, cosi in realtà sarai meno efficiente e di sicuro meno appagato. Ad esempio, fai fare  la spesa del weekend a tuo marito con bambini: in questo modo potrai permetterti di fare qualcos’altro.

-Impara a scegliere le amicizie. Sei sicura di dedicare il tuo tempo alle persone giuste? Non sprecare neanche un’ora con una persona che ti da poco o nulla, con cui non c’è empatia, né alcun tipo di punto in comune o esperienza da condividere? Non perdere tempo nelle relazioni superficiali!

-Tra le varie cose che vorresti fare nel tempo libero scegli proprio quelle che ti stanno più a cuore, che portano più energie e soddisfazione. Non perdere tempo nel fare qualcosa solo perché va di moda o perché lo fa una amica.

-Tieni in mente i tuoi obiettivi. Scegli quei impegni, quelle attività che ti portano piano piano ai tuoi obiettivi, invece di perdere tempo nelle attività non produttive, imposte da altri o fatte per abitudine.

- Attenzione! A volte l’80% dell’attività che richiedono uno sforzo per ottenere il 20% sono comunque necessarie per mantenere quel 20 produttivo. Ad esempio, se lasciamo andare la casa, le cose di ogni giorno etc (80%) non riusciremmo a dedicarci al 20% che magari ci porta alla soddisfazione personale, al raggiungimento degli obiettivi della vita, etc. Per questo l’80% va ottimizzato, “ripulito” ed automatizzato, lasciando spazio per poter dedicarci al 20. Ad esempio, quando bambini dormano o sono fuori casa (all’asilo, dai nonni etc) è il momento perfetto per fare qualcosa di importante per te e non stirare, lavare o cucinare. Orazio diceva “Carpe diem”, ossia cogli l’attimo!

4. Impegni “rane”, “elefanti”, “formaggio” e “bistecca”

-ci sono alcuni impegni nella giornata che continuiamo a rimandare in quanto li consideriamo sgradevoli, non ci interessano o pesano, come ad esempio, una telefonata, un materiale che dobbiamo leggere per lavoro, una cosa che dobbiamo acquistare per la casa. Questi impegni sono delle “rane”. I guru del time-management consigliano di mangiare queste “rane” subito al mattino. A volte, una telefonata rinviata per mesi ci impiega più a lungo: facciamola subito invece, cosi non ci pensiamo più. Rimandandola in continuazione aumenterà sempre più la frustrazione di doverla fare.

-ci sono invece gli impegni GROSSI che sono progetti a lungo termine, grandi obiettivi etc: sono degli “elefanti”. Gli elefanti vanno divisi in bistecche. Qui viene utile la nostra agenda dove noi annotiamo tutti i piccoli passi, pianifichiamo le attività, i giorni e gli orari per arrivare a concludere il progetto. In questo modo non ci stressiamo più nel pensare ad un ELEFANTE, ma ci concentriamo sui piccoli passi fatti, uno alla volta, piano piano, arrivando al nostro  obiettivo.

-se fate fatica a partire si potrebbe utilizzare la tecnica del “formaggio”. Cominciamo la realizzazione del progetto da qualcosa che ci piace di più! Mangiamo prima i pezzi più buoni del formaggio lasciando alla fine una piccola parte che poi faremo meno fatica ad inghiottire.

-qualsiasi di queste tecniche impiegano del tempo per entrare a fare parte della nostra vita. Cominciate ad utilizzare quella che sentite più vicina al vostro essere. Per implementare qualsiasi nuova abitudine nella vostra vita ci vogliono dalle 3 alle 5 settimane.

5. Considera di far entrare nella tua vita le tecniche della meditazione. La meditazione insegna ad essere presenti, concentrati, ad accettare la vita cosi come è con i suoi imprevisti e problemi, ad essere consapevoli e vedere con chiarezza i nostri veri obiettivi e desideri.

Cerca semplicemente di essere flessibile e gentile con te stessa. Se c’è un cambio di programma perché il bimbo si è ammalato beh, l’elenco dell’agenda si sposta semplicemente di 1 giorno o di 1 settimana. Se le cose si sono accumulate e sono diventate troppo, pesanti, cerchiamo di alleggerire. Se hai una montagna da stirare, fallo mentre ascolti la tua musica preferita o scaricati un audiolibro. Se non sei riuscita a dedicare del tempo ai tuoi figli impara a fare le faccende domestiche insieme a loro. Basta dargli un po’ di farina mentre cucini o una piccola scopa mentre pulisci il pavimento e diventa un passatempo perfetto! Dai spazio alla creatività, alla leggerezza e alla fantasia nella tua vita!

La prossima volta parleremo di un'altra tecnica molto utilizzata nel LIFE COACHING che è la RUOTA DELLA VITA!

A presto

Lo staff di AniMa

Sito web in aggiornamento...